pese a ponte, bilance industriali e medicali, noleggio - Tassinari Bilance
normative
Normativa CE
La marcatura CE è un contrassegno che deve essere apposto su determinate tipologie di prodotti dal fabbricante stesso che con essa autocertifica la rispondenza (o conformità) ai requisiti essenziali per la commercializzazione e utilizzo nell' Unione Europea. L'apposizione del marchio è prescritta per legge per poter commercializzare il prodotto nei paesi aderenti allo Spazio economico europeo (SEE). Esempi di alcune direttive che richiedono il marchio CE sono la direttiva bassa tensione, la direttiva macchine, la direttiva compatibilità elettromagnetica, la direttiva per i sistemi in pressione, la direttiva per i dispositivi medici.

Scarica la normativa


Norma Europea EN 45501
Il 15 settembre del 1992, il CEN/CENELEC, di cui fanno parte gli Organismi nazionali di normalizzazione ed i Comitati elettrotecnici nazionali di Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Regno unito, Spagna, Svezia e Svizzera, approva la Norma Europea EN 45501 "Aspetti metrologici di strumenti per pesare non automatici".
Questa importante Norma Europea è un documento di riferimento, preparato dal Bureau International de Métrologie Légale (BIML) sulla base della Raccomandazione OIML R 76, edizione 1988, ed elaborato come da procedura PQ CEN/CENELEC dal 1989-01-20 al 1989-04-20.

Scarica la normativa


D.M. 11 aprile 1996
Recepimento della direttiva 94/11/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 23 marzo 1994 sul ravvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri concernenti l'etichettatura dei materiali usati nelle principali componenti delle calzature destinate alla vendita al consumatore.

Scarica la normativa


DECRETO 30 gennaio 2001
MINISTERO DELL'INDUSTRIA, DEL COMMERCIO E DELL'ARTIGIANATO DECRETO 30 gennaio 2001
Modifica al decreto dell'11 aprile 1996, recante il "Recepimento della direttiva 94/11/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 23 marzo 1994, sul riavvicinamento delle disposizioni legislative, regolamentari e amministrative degli Stati membri concernenti l'etichettatura dei materiali usati nelle principali componenti delle calzature destinate alla vendita al consumatore".
IL MINISTRO DELL'INDUSTRIA DEL COMMERCIO E DELL'ARTIGIANATO

Scarica la normativa


Decreto Legislativo 21 maggio 2004, n. 172
Decreto Legislativo 21 maggio 2004, n. 172
"Attuazione della direttiva n. 2001/95/CE relativa alla sicurezza generale dei prodotti"
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 165 del 16 luglio 2004

Scarica la normativa


PROPOSTA DI LEGGE Presentata il 18 luglio 2006
La presente proposta di legge persegue una finalita' di tutela dei nostri prodotti e del nostro brand da sostenere anche nei consessi bilaterali e multilaterali a livello internazionale.
La fattispecie prevista agli articoli 23 e 24 del regolamento (CEE) n. 2913/92 del Consiglio, del 12 ottobre 1992, relativa all'origine delle merci, e' sufficientemente ampia. Tuttavia esistono prodotti che potrebbero richiedere una protezione ancora piu' significativa come, ad esempio, le merci integralmente prodotte con materie prime italiane, ideate e lavorate in Italia.

Scarica la normativa


Norme per la riconoscibilità e la tutela dei prodotti italiani
La presente legge ha lo scopo di assicurare un livello elevato di protezione dei consumatori, in conformità con il disposto di cui all'articolo 153 del Trattato che istituisce la Comunità europea, anche tutelandoli da false o fallaci indicazioni ai sensi dell'articolo 49 della legge 24 dicembre 2003, n. 350, e successive modificazioni.

Scarica la normativa


DIRETTIVA 2004/22/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO
Numerosi strumenti di misura rientrano nel campo di applicazione di direttive specifiche adottate sulla base della direttiva 71/316/CEE del Consiglio, del 26 luglio 1971 per il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative alle disposizioni comuni agli strumenti di misura ed ai metodi di controllo metrologico (4). Le direttive specifiche tecnicamente superate dovrebbero essere abrogate e sostituite da una direttiva indipendente, secondo lo spirito della risoluzione del Consiglio del 7 maggio 1985 relativa ad una nuova strategia in materia di armonizzazione tecnica e normalizzazione (5).

Scarica la normativa


DIRETTIVA 4 aprile 2003 - MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE
I campioni di lavoro possono essere tarati dal soggetto che svolge la verificazione periodica con la riferibilità ai campioni di riferimento di cui all'art. 2, aventi i requisiti richiesti dalla norma di riferimento, purché disponga di sistemi di trasferimento (comparatori di massa) e di procedure idonee con particolare attenzione alla stima delle incertezze di misura connesse alle operazioni di taratura. In particolare, l'incertezza estesa di taratura non deve essere superiore ad 1/3 della tolleranza ammessa
sui campioni di lavoro, nella verifica del rispetto delle tolleranze ammesse per la classe di precisione degli strumenti considerata.

Scarica la normativa


Direttiva 30 luglio 2004 - MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE
La presente direttiva disciplina le caratteristiche e le iscrizioni contenute nei sigilli utilizzati dai laboratori di cui al decreto ministeriale 10 dicembre 2001, a garanzia della inalterabilità dei pesi, delle misure e degli strumenti per pesare e per misurare sottoposti a riparazioni o modifiche ai sensi dell'art. 6 del decreto ministeriale n. 182 del 28 marzo 2000.

Scarica la normativa


Manuale procedure amministrative adottate dagli Uffici Metrici Camerali
A seguito del D.Lgs. 112/98 (articolo 50) e del DPCM 6 luglio 1999 le Camere di Commercio, acquisendo le funzioni degli Uffici Provinciali Metrici, hanno aggiunto, dal 1 gennaio 2000, a quelle già svolte, ulteriori, importanti funzioni di supporto alle imprese e di controllo della loro attività occupandosi, tra l'altro, della tutela del consumatore relativamente alle problematiche circa la correttezza delle misurazioni delle quantità negli scambi di merce e di servizi.

Scarica la normativa


International Organization of Legal Metrology (OIML)
The International Organization of Legal Metrology (OIML) is a worldwide, intergovernmental organization whose primary aim is to harmonize the regulations and metrological controls applied by the national metrological services, or related organizations, of its Member States.

Scarica la normativa


Direttiva CEE/CEEA/CE n° 384 del 20/06/1990
Per «strumento per pesare» s'intende uno strumento di misura che serve per determinare la massa di un corpo utilizzando la forza di gravità che agisce su di esso. Uno strumento per pesare, inoltre, può servire per determinare altre grandezze, quantità, parametri o caratteristiche connesse con la massa.
Per «strumento per pesare a funzionamento non automatico» s'intende uno strumento per pesare che necessita l'intervento di un operatore durante la pesatura.
La presente direttiva si applica agli strumenti per pesare a funzionamento non automatico, in appresso denominati «strumenti».

Scarica la normativa


Comunicazione della Commissione nel quadro dell'applicazione della direttiva 93/42/CEE del Consiglio, del 14 giugno 1993, relativa ai «Dispositivi medici»
Letti regolabili per persone disabili — Requisiti e metodi di prova.
Tessuti animali e loro derivati utilizzati nella fabbricazione dei dispositivi medici — Parte 1: Analisi e gestione dei rischi.
Tessuti animali e loro derivati nella fabbricazione dei dispositivi medici — Parte 2: Controlli sull'origine, la raccolta e il trattamento.
Tessuti animali e loro derivati utilizzati nella fabbricazione dei dispositivi medici — Parte 3: Convalida della eliminazione e/o inattivazione dei virus e di altri agenti trasmissibili.
Termometri clinici — Parte 2: Termometri a cambiamento di fase (matrice e punti).

Scarica la normativa


DIRETTIVA 2002/95/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO
La presente direttiva mira a ravvicinare le legislazioni degli Stati membri sulle restrizioni dell'uso di sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche e a contribuire alla tutela della salute umana nonché al recupero e allo smaltimento ecologicamente corretto dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Scarica la normativa


DIRETTIVA 2004/22/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO
La presente direttiva si applica ai dispositivi e ai sistemi con funzioni di misura definiti agli allegati specifici concernenti i contatori dell'acqua (MI-001), i contatori del gas e i dispositivi di conversione del volume (MI-002), i contatori di energia elettrica attiva e trasformatori di misura (MI-003), i contatori di calore (MI-004), i sistemi di misura per la misurazione continua e dinamica di quantità di liquidi diversi dall'acqua (MI-005), gli strumenti per pesare a funzionamento automatico (MI-006), i tassametri (MI-007), le misure materializzate (MI-008), gli strumenti di misura della dimensione (MI-009) e gli analizzatori dei gas di scarico (MI-010).

Scarica la normativa


Decreto legge sicurezza sul lavoro
Attuazione delle direttive 89/391/CEE, 89/654/CEE, 89/655/CEE, 89/656/CEE, 90/269 /CEE, 90/270/CEE, 90/394/CEE, 90/679/CEE, 93/88/CEE, 97/42/CEE e 1999/38/CE riguardanti il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori durante il lavoro.

Scarica la normativa


DIRETTIVA 2006/42/CE
Il 29 dicembre del 2009 entra in vigore in tutta Europa la nuova direttiva macchine 2006/42/CE in sostituzione della direttiva 98/37/CE. I cambiamenti sono molteplici e non tutti evidenti. E! in preparazione presso la Commissione Europea una guida per chiarirne il contenuto.
A maggio 2008 è stata presentata una pubblicazione sulla Nuova Direttiva Macchine1 edita da ETUI-REHS (European Trade Union Institute for Research, Education, Health and Safety) e dal KAN (Commission for Occupational Health and Standardization). Essa mette a confronto il testo inglese della nuova direttiva con il corrispondente testo della direttiva 98/37/CE, e si è rivelata uno strumento di facile consultazione assai utile anche in occasione della revisione delle norme armonizzate per l!adeguamento ai nuovi requisiti.

Scarica la normativa
© 2016 - TASSINARI BILANCE
5.9 s.r.l. CARE WEIGHTING SYSTEM
Via ISCHIA N. 2 – 40017 S. MATTEO DELLA DECIMA (BO)
info@5dot9.it
Tel. +39 051 0546950
Fax +39 051 19901816
P.I. / C.F. 03356691208
Registro Imprese n. BO-512782