pese a ponte, bilance industriali e medicali, noleggio - Tassinari Bilance
azienda > Controllo qualità
Per Tassinari Bilance l'applicazione del Controllo Qualità consiste nell'assicurarsi che il prodotto sia conforme ai requisiti espressi dal cliente effettuando, prima della consegna, tutti i controlli, le prove e le misurazioni necessarie per eliminare quei prodotti che non corrispondono ai requisiti espressi nelle specifiche.

Questa metodologia può essere considerata come il primo stadio dell'applicazione della qualità ed è molto utile, soprattutto, in quelle realtà in cui un errore può costare moltissimo come ad esempio le bilance e gli strumenti di misura.

In Tassinari Bilance il controllo qualità iniziò a diffondersi intorno agli anni '30, quando si iniziò a capire che i costi di scarti e rilavorazioni incidono sulle finanze dell' azienda. Con l'avvento della produzione di massa, il controllo divenne ancora più stringente grazie al controllo statistico di processo, concetto trattato per la prima volta dalle aziende giapponesi.
Questa metodologia può essere implementata solo se:
1) è ben definito il livello di qualità richiesto attraverso specifiche di prodotto chiare (quali sono le caratteristiche da controllare, quali sono le prestazioni attese e le tolleranze ammesse, ecc)
2) sono assicurate tutte le condizioni necessarie per ottenere la qualità
3) sono stati definiti i punti di controllo, la frequenza dei controlli e cosa controllare
4) i controlli vengono eseguiti puntualmente
5) si interviene tempestivamente per riportare la varianza del processo entro le tolleranze ammesse.
Il Controllo Qualità in Tassinari Bilance viene eseguito, in tre momenti particolari della vita di un'organizzazione:
1) all'ingresso delle materie prime per non immettere in produzione materiali non conformi
2) durante i processi produttivi: sui semilavorati
3) all'atto del collaudo: sui prodotti finiti
I prodotti considerati non conformi saranno soggetti ad apposite decisioni e ad una conseguente azione correttiva.


Per Tassinari Bilance i soggetti e gli elementi base della qualità di un prodotto/servizio e dei processi relativi sono:
Per prodotti/servizi:

  • Chi esprime i requisiti, le esigenze o i bisogni, di solito il Cliente, e chi li utilizza, di solito utente, paziente, cittadino;
  • Chi fornisce il prodotto, il servizio: Tassinari Bilance e i suoi concessionari;
  • Il prodotto deve avere una qualità definita, ovvero essere stato progettato e realizzato in accordo a specifiche e standard definiti da Tassinari Bilance ed essere privo di non conformità o difetti.

Per i processi relativi:

  • Il processo aziendale deve essere misurabile mediante indicatori di prestazione chiave e indicatori della qualità oggettivi.
  • Il monitoraggio nel tempo di tali indicatori è uno strumento fondamentale alla Tassinari Bilance per valutare la bontà ed i margini di miglioramento dei processi.
  • Poiché i processi aziendali interni si interfacciano con altri processi esterni (del Cliente o dei fornitori), a livello progetto deve essere definita la loro interfaccia.

Per prodotti, servizi, progetti e processi:

  • Qualità per Tassinari Bilance significa capacità di raggiungere gli obiettivi stabiliti (efficacia), utilizzando al meglio le risorse umane, di tempo ed economiche a disposizione (efficienza);
  • Il documento che riassume le caratteristiche del prodotto/servizio è di solito il contratto, la convenzione, la carta dei servizi, il piano della qualità. In tale documento devono essere specificati anche i relativi criteri di accettazione.


Catena della qualità Tassinari Bilance

Dire che un prodotto ha un'alta qualità non vuole dire nulla, perché come detto prima la qualità va definita nelle sue caratteristiche, prestazioni, idoneità all'uso e dai processi che ne sono a monte. È vero tuttavia che la qualità somiglia ad una catena con anelli di uniforme resistenza, ovvero ne più grossi (maggiori costi), ne più deboli (possibile rottura). Tassinari Bilance tiene sotto stretta sorveglianza:

  • l'acquisizione dei desideri dei clienti;
  • la traduzione di tali desideri in caratteristiche che il produttore sa controllare;
  • la progettazione o design del prodotto;
  • il processo produttivo vero e proprio;
  • il processo di promozione e vendita;
  • il processo di assistenza post-vendita;
  • il processo di analisi e miglioramento delle performance.

Non è indicato esplicitamente alcun punto di controllo, ma in realtà ogni processo deve essere monitorato per farlo lavorare al meglio, mentre l'insieme dei processi deve essere coordinato e controllato soprattutto alle interfacce input/output.

Progettazione Tassinari Bilance

Deve avvenire avendo sempre presente l'obiettivo finale descritto nella fase precedente: uno dei presupposti più importanti è perciò la condivisione di tali obiettivi tra tutti i progettisti delle diverse discipline ingegneristiche. Inoltre devono essere previsti punti di riesame (review), in cui si confrontano le caratteristiche cercate con quelle ottenute e, se necessario, si effettuano le dovute correzioni.
La verifica dello stato del progetto avviene attraverso la/le verifica/che ed il/i riesame/i della progettazione, a cui partecipano tutti i progettisti.
L'evoluzione del concetto di qualità ha migliorato questo approccio alla progettazione considerando anche il miglioramento continuo del processo di progettazione ed i relativi indicatori di prestazione chiave (KPI).

Misura della qualità Tassinari Bilance

Per essere utile, al pari di ogni grandezza, la qualità relativa ad un prodotto, processo, servizio, persona, deve poter essere misurata. In effetti, ciò avviene, anche se la valutazione della qualità è un processo difficile, poiché si basa sulla buona conoscenza delle caratteristiche tecniche.
Per Tassinari Bilance la misura della qualità consiste nel valutare quanto un prodotto è lontano da quello ideale: per farlo occorre quindi considerare le caratteristiche richieste dal cliente e costruire un metodo a che permetta di misurarle.
Spesso un determinato prodotto presenta peculiarità tali da rendere altamente improbabile l'individuazione di parametri assoluti e quindi oggettivi che lo qualificano, come ad esempio la qualificazione di un manufatto edilizio.

Coinvolgimento nella qualità Tassinari Bilance

In Tassinari Bilance la suddivisione di responsabilità fra i sotto-processi continua fino al livello individuale. Ogni persona deve sentirsi coinvolta, come parte integrante della gestione della qualità; questo può essere fatto assicurandosi di conoscere i propri compiti e obiettivi, mettendo a punto procedure per controllare il livello di quanto prodotto, chiedendo informazioni e chiedendone quando necessario.

Statistica nella qualità

Spesso si confonde l'uso della statistica con il "fare qualità"; il fatto è che la statistica è solamente un mezzo per sottoporre a verifica la qualità in alcune fasi del processo: procedimenti statistici differenti sono indispensabili p.es. per controllare una catena produttiva o per misurare la soddisfazione del cliente. Però questi mezzi restano fini a sé stessi se non vengono inseriti in un ambiente di gestione della qualità completo.
Per Tassinari Bilance la statistica è un mezzo sofisticato per mantenere, verificare ed eventualmente migliorare la qualità, ma è solo uno tra gli altri, altrettanto sofisticati.
Ciò premesso, la statistica mette a disposizione procedure di importanza strategica per testare la qualità finale: a partire dalla progettazione degli esperimenti, alle onnipresenti carte di controllo, passando per le correlazioni e regressioni tra variabili e per le misure di eventi dipendenti da una popolazione e molto altro. Come anche indicato nelle normative internazionali, è difficile che una gestione corretta della qualità possa esistere senza l'aiuto della statistica, soprattutto in alcune fasi.
© 2016 - TASSINARI BILANCE
5.9 s.r.l. CARE WEIGHTING SYSTEM
Via ISCHIA N. 2 – 40017 S. MATTEO DELLA DECIMA (BO)
info@5dot9.it
Tel. +39 051 0546950
Fax +39 051 19901816
P.I. / C.F. 03356691208
Registro Imprese n. BO-512782